Venerdì 8 novembre il progetto di progetto di esordio autorale della giovane coreografa Lucrezia Maimone, vincitore del Premio CollaborAction KIDS 2018 di Anticorpi XL – Network Giovane Danza d’Autore di cui La Piccionaia è partner e sostenitore. Uno spettacolo adatto anche ai ragazzi dagli 11 anni, dedicato a quell’età – l’adolescenza – che ci traghetta dall’infanzia all’età adulta.

Prosegue la stagione de “IL TEATRO PER TUTTI 2019/20”, il progetto del Teatro Ferrari curato da La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale per il Comune di Camposampiero, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Veneto. L’appuntamento è per venerdì 8 novembre (ore 21) con “SIMPOSIO DEL SILENZIO”, progetto di esordio autorale della giovane coreografa Lucrezia Maimone. Un racconto tra danza, circo e teatro, costruito come un viaggio fiabesco nel mondo oscuro dell’inconscio, le cui geografie si ispirano alle opere illustrate di Lorenzo Mattotti. Uno spettacolo adatto anche ai ragazzi dagli 11 anni, dedicato al dubbio e all’incertezza che accompagnano quell’età – l’adolescenza – che ci traghetta dall’infanzia all’età adulta.

Lo spettacolo è vincitore del Premio CollaborAction KIDS 2018 di Anticorpi XL – Network Giovane Danza d’Autore di cui La Piccionaia è partner e sostenitore insieme ad altre 13 realtà di tutta Italia, impegnate nel sostegno ai talenti emergenti della scena. Prodotto da Zerogrammi, con il contributo di Interconnessioni 2018/T Off e con il sostegno di Regione Piemonte e MIBAC, approda sul palcoscenico camposampierese all’indomani della vittoria del premio e alla vigilia di una tournée nazionale. In scena, Lucrezia Maimone e Damien Camunez danno vita ad un lavoro in cui danza, teatro, nouveau cirque e nouvelle magie si intrecciano con video, ambienti sonori e musica dal vivo. Al centro della storia, una giovane protagonista con le sue inquietudini e fragilità, alla ricerca di un equilibrio attraverso i libri che popolano la scena e che la immergono in mondi sospesi tra sogno e realtà, abitati da nuvole antropomorfe che amoreggiano, orchi e gigantesse, animali fantastici, neri conigli e uccelli rapaci.

“L’adolescenza – spiega Lucrezia Maimone – è il luogo transitorio delle inquietudini e delle trasformazioni, il luogo dove sogni e desideri, provenienti con incanto infantile dalla spensieratezza dell’infanzia, si proiettano al futuro dialogando e sovente scontrandosi con la realtà. Come le fiabe ci insegnano, questo è però il viaggio necessario a comprendere chi siamo anche e soprattutto attraverso il dialogo con le nostre paure più profonde.  I libri accompagnano la protagonista in un viaggio verticale alla ricerca di sè che ricorda gli scenari illogici dell’Alice di Carroll durante la celebre caduta nella tana del Bianconiglio. Una caduta all’indietro verso il luogo in cui risiede il nostro sé implicito, nel quale è necessario recarsi per poter conoscere le profondità del proprio essere, della propria complessità, tuffandosi nell’oscurità della propria essenza nella speranza di riemergere in un nuovo sé unitario e integrato. Come in ogni fiaba di crescita, la narrazione ritorna sulle dinamiche generate dal desiderio di equilibrio di fronte all’ostacolo, alla prova da superare, al luogo sicuro e all’ordine da conquistare: abbandonando la certezza presunta di un centro, il racconto si lancia nella precarietà del moto, nella ricerca di un temporaneo luogo sicuro, di un ordine plausibile, per restituirci infine l’unica certezza possibile: che nulla resta mai uguale a se stesso e che la condizione di domanda è l’unica via per la crescita, il cambiamento, la scoperta”.

Ambiente sonoro di Lorenzo Crivellari, violino di Elsa Paglietti, coaching coreografico e drammaturgico di Stefano Mazzotta, effetti magici di Jonathan Giard, disegno luci di Tommaso Contu, fotografia di Stefano Mazzotta.

Biglietti: intero € 12, gruppi e convenzioni € 10, under20 € 7

Prevendite: a Camposampiero presso Libreria Costeniero (Via Mogno 44), Edicola Quadrifoglio (Via Giorgione 16) e Tabaccheria La Torre (Piazza Vittoria 17); a Castelfranco Veneto presso De Santi Dischi (Piazza Marconi 1)

 Biglietteria al botteghino: in Teatro a partire da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli.

Informazioni per il pubblico e prenotazioni
telefono 366 6502085

mail info@teatroferrari.it
www.teatroferrari.it

Scarica il comunicato stampa in word
Galleria fotografica


Ufficio stampa:
Gloria Marini
La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale
+39 334 9187656 – gloria.marini@piccionaia.org

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *