Domenica 10 marzo l’ultimo spettacolo nato da Veneto Progetto Danza che riunisce le scuole promotrici per dare ai propri allievi l’opportunità di formarsi a contatto con professionisti di livello nazionale. Lo spettacolo è una rilettura classica, moderna e contemporanea della figura di Carmen, ospitata dal palco camposampierese impegnato nella valorizzazione dei talenti del territorio.

Si alza il sipario sulla danza al Teatro Ferrari: a salire sul palcoscenico camposampierese, gli allievi di sette scuole – Danzarte (Marostica), Alla Sbarra (San Giorgio Delle Pertiche), Bassano Ballet (Bassano Del Grappa), Centro Studio Danza (Dueville), Arte In Movimento (Asolo), Centro Formazione Chorus (Lusiana) e Atelier Danza (Asiago) – nello spettacolo “LEI È CARMEN”. Un progetto che unisce la valorizzazione del territorio alla collaborazione con artisti di levatura nazionale, con coreografie di Alessandro Bigonzetti del Teatro dell’Opera di Roma e con la partecipazione straordinaria dei danzatori professionisti Alessandro Macario e Anbeta Toromani del Teatro San Carlo di Napoli. Un appuntamento imperdibile, in programma per domenica 10 marzo (ore 15 anziché alle 21 come precedentemente comunicato), all’interno del cartellone “IL TEATRO PER TUTTI 2018/19” curato da La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale per il Comune di Camposampiero, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Veneto.

Lo spettacolo, che debutterà sabato 9 marzo all’Auditorium Pandurera di Cento (Ferrara), porta in scena una rielaborazione del personaggio Carmen in chiave classica, moderna e contemporanea. Si tratta dell’ultima produzione – dopo “Lo Schiaccianoci” della scorsa stagione – creata all’interno di Veneto Progetto danza, progetto regionale nato da un’idea di Valeria Stringa, direttrice della scuola Danzarte di Marostica. Obiettivo del progetto: realizzare una maggiore formazione nell’ambito della danza classica e dello studio del repertorio e dare l’opportunità agli allievi delle Scuole promotrici di studiare fianco a fianco con professionisti del settore, rimanendo all’interno della propria struttura di appartenenza.

“Il nostro – ha spiegato Luisa Libralon, presidente e direttrice della scuola di danza Alla Sbarra – è un progetto che da alcuni anni riunisce 7 scuole del Veneto: un progetto che vede i nostri allievi lavorare insieme tra loro, e insieme a danzatori e coreografi professionisti del panorama nazionale: un’opportunità davvero importante per noi e per la città di Camposampiero, offertaci da questo bellissimo palco che, per le sue caratteristiche tecniche, è quanto di più adatto si possa immaginare per ospitare uno spettacolo di danza. Il lavoro, che presenteremo la domenica immediatamente successiva all’8 marzo, è una rilettura classica, moderna e contemporanea di una delle figure femminili più celebri della storia della musica: il nostro contributo a sottolineare il profondo legame tra il femminile e i valori della libertà e dell’indipendenza”.

“Il nostro – ha spiegato Luisa Libralon, presidente e direttrice della scuola di danza Alla Sbarra – è un progetto che da alcuni anni riunisce 7 scuole del Veneto: un progetto che vede i nostri allievi lavorare insieme tra loro, e insieme a danzatori e coreografi professionisti del panorama nazionale: un’opportunità davvero importante per noi e per la città di Camposampiero, offertaci da questo bellissimo palco che, per le sue caratteristiche tecniche, è quanto di più adatto si possa immaginare per ospitare uno spettacolo di danza. Il lavoro, che presenteremo la domenica immediatamente successiva all’8 marzo, è una rilettura classica, moderna e contemporanea di una delle figure femminili più celebri della storia della musica: il nostro contributo a sottolineare il profondo legame tra il femminile e i valori della libertà e dell’indipendenza”.

Biglietteria al botteghino: in Teatro a partire dalle ore 14.30.
Biglietti: intero € 18, ridotto per gruppi e convenzionati € 12.
Informazioni e prenotazioni: danzartemarostica@gmail.com, tel. 346-3110983.

Scarica il comunicato stampa in word
Vai alla pagina dell’evento
Vai all’evento Facebook
Galleria fotografica


Ufficio stampa:
Gloria Marini
La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale
+39 334 9187656 – gloria.marini@piccionaia.org

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *